URANIUM NIGHT@Mattatoio Culture Club

12669663_488448451327727_4619761747305774652_n

Venerdì 18 Marzo 2016 dalle ore 19.00
————————–—-
URANIUM NIGHT

Live
HIS CLANCYNESS (IT/Fat Cat Records)
HALLELUJAH! (IT/ Depression House)
HOLIDAY INN (IT/Rave Up X Records)
DEAD HORSES (IT)

DjSet by:
KOZMIK – Ferrocut
FRABBO – Chow, Tunas
ARTURO COMPAGNONI – Sniffin’ Glucose
DARIO FALCONE – No Hope Zine

FOOD&DRINKS dalle 19.00
Ingresso 7 Euro con tessera Arci
————————–—–
HIS CLANCYNESS
(www.hisclancyness.com)

His Clancyness è una band formata da Jonathan Clancy, Jacopo Borazzo (Disco Drive), Giulia Mazza (A Classic Education) e Nico Pasquini (Buzz Aldrin, Stromboli). L’album d’esordio, Vicious, è un album denso, pieno di dettagli nella musica e nelle parole, svariati livelli che si sovrappongono e si compenetrano, post-punk e metriche kraut, glam mischiato al cantautorato folk e al noise. La band ha portato il disco in giro per il mondo con oltre 160 concerti in Europa e Stati Uniti e partecipando a festival come SXSW, The Great Escape, All Tomorrow’s Parties, Le Guess Who?, Eurosonic.
Nel 2016 la band pubblicherà il suo secondo album appena registrato a Bristol negli Invada Studios e a Leeds ai Suburban Home Studios.

HALLELUJAH!
(https://www.facebook.com/hallelujahgesu/?fref=ts)

Nati nell’estate 2014 tra le montagne trentine e le paludi veronesi, HALLELUJAH!, quartetto punk-noise dal suono sporco, grezzo e volgare.
Lo spirito santo è sceso in loro tramite BRAINBOMBS, HOMOSTUPIDS, THE SCREAMERS, COUNTRY TEASERS, ELECTRIC EELS, STRETCHEADS, OUT WITH A BANG, DER SUBMARINE RACERS, CAN, RANCID HELL SPAWN, ROYAL TRUX, FRANCIS HAROLD AND THE HOLOGRAMS, GERMS, DNA e tanti altri.
Hanno condiviso il palco con artisti internazionali tra cui RETOX e THE BLIND SHAKE.

HOLIDAY INN
(https://www.facebook.com/holidayinn999/)

Progetto nato nella zona est di Roma – minimal synth punk alle sonorità acidissime. Questo duo vede la collaborazione tra Gabor (Aktion / Metro Crowd) alla voce e Bob Junior (Trans Upper Egypt / Bobsleigh Baby / Hiss) alla tastiera e drum machine. HOLIDAY INN ha le forme e i segni che hanno lasciato gli abusi edilizi di una periferia romana ormai promessa a grandi sviluppi. È nostalgico e coatto e non avrà un bel futuro.

DEAD HORSES
(https://deadhorses1.bandcamp.com/)

Lo-fi cow-punk direttamente dalla weird Ferrara e dalle stesse mani dei For Food.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.